venerdì 30 settembre 2016

Reperto 03 - progetto Oc-land







Spazio 48 è lieta invitarla da Venerdì 30 Settembre all’ evento “Oc-Land – Reperto 3 Attimi di una camera in reminiscenza.” di Domenico Olivero.

L’interno privato dello Spazio 48 accoglierà una serie di eventi e opere, mutevoli al tempo, alla trasformazione, una dispersione di pensieri e di forme.

Possibili episodi alle ore 18,30

Venerdì 30 Settembre apertura
Sabato 1 Ottobre pagine d’arte
Domenica 2 Ottobre reading poetico
Lunedì 3 Ottobre performance
Martedì 4 Ottobre video
Mercoledì 5 Ottobre happening
Giovedì 6 Ottobre suoni
Venerdì 7 Ottobre installazione
Sabato 8 Ottobre art web
Domenica 9 Ottobre dialogo

Spazio 48, in Via Roma 48 a Cuneo, è una stanza privata per la sperimentazione, un luogo d’incontro per le persone sensibili e curiose.

Domenico Olivero, fra gli artisti più interessanti del panorama contemporaneo, continuo sperimentatore, promotore e creatore di varie iniziative artistiche che da molti anni stimolano il territorio in ricerche espressive sempre intense e mutevoli.








ciò è chiaro
qualcuno ha soffiato
(fa in fretta la polvere)

that is clear
someone breathed
(hastens the dust)

Da “What's hecuba to him or he to hecuba”
Nanni Cagnone Out of London Press 1975



Alcune settimane fa si sono incontrate due casualità, la lettura delle poesie di Cagnone fornitemi da un caro amico e l’invito, di un altro amico, a sostare in una stanza recentemente recuperata architettonicamente in un edificio che tanti secoli fa, era il 1400, era parte di una osteria. Infatti sulla facciata, da poco, è stata rivelata la scritta “Cantina Novara paga puntuale” e un poco più in alto c’è una meridiana, con un paesaggio urbano, ma nessuno sa di che luogo rappresenti, forse un villaggio immaginario.



“Quid non ebrietas designat? Operta recludit”
(che cosa non rivela l'ebbrezza? Essa mostra le cose nascoste),
Da Orazio, Epistolae, I, 5, 16.


Il tempo, una stanza, un bicchiere di vino e la polvere sono stati connessi così in un percorso tortuoso, prima in forma più figurativa, con dei tentativi pittorici e grafici, poi pian pianino è uscita la necessità di guardare alla mia narrazione pensando all’accumulo confuso che le esperienze depositano nel mio flusso quotidiano.

Una mattina, l’incontro con l’evaporazione del vino in un bicchiere, dopo una bella serata con amici, ha fatto spostare l’attenzione sulla trasformazione, sul cambiamento.


Cosa è restato di quella serata e di tutto questo fare, che tracce lasciamo o rimangono in noi?


Poche, confuse, forse anche sfalsate, così si creano alterazioni, coni d’ombra, non bastano appunti, disegni, diari. Nel tempo le cose si mutano; eventi negativi si rileggono positivamente, disastri diventano vittorie, una triste giornata di pioggia scoppiava di gioia solare. Può così succedere che quello che si era celato viene rivelato e quello che si era detto apertamente scompare.


Non si sono possibilità di documentare, anche uno scatto o un video non ci possono dare la tangibilità dell’attimo, il valore dei dettagli che mutano le nostre memorie, esse stesse dipendono poi da così tanti fattori che quasi sempre non sono affidabili.


Lascio così in questa stanza alcuni indizi, ricordi, ma senza sapere bene a cosa erano serviti,
se erano serviti.




Opere in permanenza

Avvolto – 2016 2 fili metallici, lana, fogli di carta colorati.

Bicchiere di vino – 2016

Cono d’ombra – 2016 Istallazione, foglio di cellofan, 52 fotografie in bianco e nero, scotch.

Corona – 2016 filo di lana, 7 tappi di sughero.

Incontro – 2016 foglio di carta A4.

Ricordi – 2016 fogli, vino, pagine fotocopiate.

Scheggia – 2016 legno di balsa colorato, fogli di carta colorati.





Episodi ore 18,30


Venerdì 30 Settembre apertura

Sabato 1 Ottobre pagine d’arte, 2016 6 fogli di carta Fabriano, macchie di vino, matite colorate.

Domenica 2 Ottobre reading poetico 2006-2016 5 poesie.

Lunedì 3 Ottobre happening Traiettorie – 2016 Traiettorie trottole, scotch colorati.

Martedì 4 Ottobre video Varo – 2016 video mp4

Mercoledì 5 Ottobre performance Fili, filo colorato.

Giovedì 6 Ottobre suoni Oza – 2016 sound work wap

Venerdì 7 Ottobre installazione 3 pannelli Pvc, colori ad acqua.

Sabato 8 Ottobre art web Pa-re-te 2016 sito web

Domenica 9 Ottobre dialogo