Diario - 03/09/2014




Giorno dopo giorno si accumulano le percezioni che trasporto nei miei gesti artistici, spesso domandandomi il perché di questa attività.

Un agire che elabora ricordi, sensazioni, accadimenti, che assorbo quotidianamente.

Non so bene come mai, questo fare è negli anni diventato sempre più parte del mio esistere.

Necessità, gioia, criticità che mi accompagna, mi pare, da sempre.

Sicuramente dall’infanzia, in modo libero nella forma del disegno e della pittura, nel fermare immagini, colori, forme.

Poi lentamente sempre più trasformata e articolata con gli accadimenti del tempo che trascorre.


Nessun commento:

Posta un commento